Header Ads

SALONE DELL'AUTOMOBILE DI FRANCOFORTE: LE NOVITÀ DI QUEST'ANNO

Il Salone Internazionale dell'Automobile di Francoforte ha aperto i battenti giovedì 14 settembre,  e noi siamo appena arrivati, ospiti come sempre del nostro Main Sponsor VABER INDUSTRIALE SpA.



In sospeso tra l'eco dello scandalo Dieselgate e un futuro dominato dalle auto elettriche. Circa 300 i nuovi modelli presentati dalle case automobilistiche. 

Lo scandalo Dieselgate infatti in qualche misura ha lasciato degli strascichi in Germania, dunque la nuova edizione è imperniata sul concetto di “zero emissioni”. “Entro il 2030 investiremo più di 20 miliardi nell'industrializzazione dell'elettromobilità”, ha annunciato Matthias Mueller, amministratore delegato di Volkswagen. Le intenzioni del gruppo sono chiare: costruire le versioni elettriche di tutti i 300 modelli dell'azienda. Oltre ai 20 miliardi per la flotta green, Mueller si è impegnato per l'investimento do altri 50 miliardi di euro in batterie per l'alimentazione dei veicoli.

Tra circa 363 innovazioni, incluse 228 premiere mondiali, focalizzate su digitalizzazione e mobilità urbana ed elettrica, cercheremo di spostarci tra gli standmessi sul tavolo dal presidente dell'Associazione tedesca dell'industria automotive Matthias Wissmann. Non solo moderna rivoluzione in senso stretto, perché i moderni diesel sono indispensabili per raggiungere gli ambiziosi target europei di CO2, dunque “resteranno in agenda” ancora per diverso tempo.

A Francoforte non mancano le sportive e le supercar. Tra le star del Salone ci sono le italiane Ferrari e Maserati. La novità del Cavallino è la Portofino, la nuova Gran Turismo V8 erede della California, mentre Maserati sfila con la gamma model year 2018 per Quattroporte e Levante che si distinguono per contenuti e allestimenti. In tema di supercar italiane, Lamborghini ha presentato la nuova Aventador S Roadster.

Nelle prossime ore saremo in grado di darvi qualche prima anticipazione: seguiteci anche su Facebook e Twitter


Nessun commento